logo DOM per LAMINARIE

Antidoti è il titolo della nuova rassegna realizzata da LAMINARIE per DOM la cupola del Pilastro che si terrà dal 21 febbraio al 26 aprile 2018.
Gli Antidoti - sostiene il direttore artistico Febo Del Zozzo - sono «ciò che ci è necessario affinché il vivere di ciascuno e di tutti non si risolva nel convenzionale, imposto dalle regole asfittiche dell’attuale assetto sociale. Tale è per noi il palcoscenico, luogo da cui l’artista prende forza per aprire spazi sorprendenti di relazioni umane, disintossicate dai veleni quotidiani di gesti e parole e pensieri inerti.»

LAMINARIE propone un fitto calendario composto da 10 iniziative, 9 incontri e un progetto dedicato ai giovanissimi.

Appuntamenti che articolano e intrecciano sottosezioni per dar vita a una rassegna composta da spettacoli, incontri e laboratori connotata dalla trasversalità dell’offerta. LAMINARIE, in continuità rispetto alle scorse rassegne, propone diversi incontri pubblici volti a favorire approfondimenti critici grazie alla partecipazione di studiosi, critici, giornalisti e “attori attivi” nel territorio, per concludere con la consueta lettura pubblica della Costituzione.

La novità di Antidoti è sicuramente rappresentata dalla scelta di dedicare l’intera rassegna alle donne e al loro rapporto con il palcoscenico; artiste che attraverso le loro proposte ci indicheranno un particolare percorso dal titolo Femeie il palcoscenico è femmina. Prosegue il direttore artistico - «Saranno innanzitutto le donne il nostro antidoto. Figure potenti e necessarie in grado di attraversare la scena con il loro carico di esperienze anche legate alla costruzione di un modo informale di trasmettere la conoscenza. Come nuove maestre ci porteranno da Bene a Bergman, dai discorsi intorno alla scuola alla vita dentro la scuola. E insieme a loro saranno i bambini e gli adolescenti a somministrare la cura che rimette a contatto con la disposizione a uscire dal chiuso, a meravigliarsi. Un percorso preciso, dunque, dentro le cose, che i protagonisti di questa stagione ci aiuteranno a comporre intorno a esperienze incaute, problematiche e luminose che ci hanno permesso di scorgere, anche oggi, legami indissolubili che persistono, nonostante tutto.»

Continue Reading

logo-DOM